La filosofia nei vigneti

Nella gestione dei nostri vigneti abbiamo abbracciato i principi della sostenibilità, abbiamo infatti il dovere di lasciare in eredità ai nostri figli la possibilità di coltivare la vite meglio di come abbiamo fatto noi, nel rispetto dell’ambiente e valorizzando il più possibile il loro lavoro. In questa ottica lavoriamo da anni selezionando e controllando tutti i nostri vigneti per sviluppare al massimo le potenzialità di ognuno.

Nel rispetto delle nostre tradizioni, coltiviamo principalmente vigneti che vanno a produrre i vini delle nostre Denominazioni storiche, come il Bardolino e il Custoza, soprattutto con la valorizzazione dei vitigni autoctoni. Siamo comunque attenti a sperimentare nuove varietà per essere attivi sui nuovi mercati. Nei nostri vigneti adottiamo i protocolli di Difesa Integrata, ovvero l’utilizzo controllato e il più limitato possibile di fitofarmaci.

L’inerbimento spontaneo è utilizzato su tutti i nostri vigneti permettendo la creazione di un habitat ricco di biodiversità sia di piante e sia di animali; tecniche come lo sfalcio alternato dei filari permettono lo sviluppo di insetti utili per il controllo dei parassiti della vite.

Il mantenimento della biodiversità è fondamentale per il nostro territorio, quindi oltre che i vigneti si vanno a gestire e proteggere tutte le aree limitrofe ( boschetti, zone umide, aree di rifugio) che permettono la presenza di molte specie diverse.

Per essere sostenibili e produrre uve di grande qualità è fondamentale la corretta applicazione di tutte le tecniche di produzione. Per attuare tutto ciò il settore tecnico della cantina opera consigliando pratiche di viticoltura di precisione, ovvero intervenire solo quando e dove serve.

La cantina ha aderito fin da subito ai principali protocolli nazionali di produzione viticola sostenibile, partecipiamo al progetto Tergeo e dal 2012.

Scarica il nostro codice etico